PEÑA FLAMENCA

In italiano il termine Peñas flamencas si potrebbe tradurre come “circolo flamenco” e ancora più appropriatamente “circolo di appassionati di flamenco”.
Questa è solo una definizione linguistica, perché in realtà nella Peña confluiscono tutti quei malati gravi di “flamenchite” che sono alla ricerca di compagni di cammino con cui condividere il brivido che dà lo spiritello che alberga in ogni aficionado.
Vi aspettiamo il 9 aprile dalle 21.30 in poi
al Marrakech in Via Danimarca, 46 (Pa)

pena 6.jpg pena 4.jpg pena 3.jpg pena 2.jpg marrakech.jpgmarrakech.jpg11.jpgmarrakech.jpg7.jpgmarrakech.jpg6.jpgmarrakech.jpg14.jpgmarrakech.jpg13.jpg

STAGE DI FLAMENCO A PALERMO 28 FEBBRAIO – 1 MARZO 2009

 chicas con abanicos
SABATO 28 FEBBRAIO ORE 18.00-19.30
DOMENICA 1 MARZO ORE 11.00-12.30

SI PREVEDE
1) studio della tecnica del ventaglio con i relativi esercizi
2) studio dei compàs di flamenco utilizzati
3) breve coreografia con l’accompagnamento della chitarra
QUOTE DI PARTECIPAZIONE:
25 € per gli allievi della scuola
30 € per gli allievi esterni
50 € (stage + pernottamento con trattamento B&B

PER INFO E PRENOTAZIONI:
Coral Arte Flamenco
Via Zuccarello, 56 (trav.di via Sampolo) PA
tel. 333.56.27.889 – 391.37.25.378 – 091.54.51.31
http://coralarteflamenco.org/
coralarteflamenco@libero.it
le iscrizioni dovranno pervenire entro le ore 17.30 del 28 febbraio

Spettacolo di flamenco “TIEMPO CONTRA TIEMPO”

Lo spettacolo di musica e danza di flamenco “ TIEMPO CONTRA TIEMPO ” si ispira a momenti conviviali in cui ogni artista “racconta” attraverso la propria espressione artistica le esperienze di vita collettiva, come in un momento di riunione, scaturendo situazioni e atmosfere che vanno dal drammatico al satirico.
Durante lo spettacolo si può godere dell’atmosfera tipica del flamenco, quello intimo e puro che esprime momenti di vita quotidiana che può essere fatta di sofferenza, di gioia, di allegria o di dolore profondo. Per questo ci siamo ispirati a situazioni di convivio, di intima riunione, momenti in cui ci si racconta la vita.
Lo spettacolo si apre con il ritmo crescente delle percussioni e poi delle chitarre che danno luogo ad un tango flamenco, mentre le bailaoras si accomodano come attorno ad un fuoco con i loro scialli ed interpreteranno danzando divertenti situazioni.
Gli artisti si avvalgono di strumenti e oggetti di scena quali nacchere, ventagli, mantones, sedie e bastoni, suscitando così le grandi emozioni che danno senso alla vita e accomunano tutti gli esseri umani; il tutto viene rappresentato dagli artisti in scena con l’espressività e forza

Durante le performance si miscelano le melodie della chitarra con i movimenti sinuosi della danza, le percussioni delle palmas (percussioni delle mani) con i ritmi incalzanti dello zapateado (parte ritmica marcata coi piedi).
Lo spettacolo si articola con brani musicali danzati e non, interpretati dal canto flamenco o caratterizzati da una forte componente percussiva.
Gli artisti danno luogo a una combinazione travolgente di ritmi e alle tipiche danze del flamenco, come : bulerias, tango, tiento, alegrias, farruca, siguiriya e molte altre.
Ne risulta una immersione nella cultura e nell’arte del flamenco che nasce dalla fusione delle tradizioni spagnole, della cultura gitana, araba e mora.

Saggio della scuola

Il saggio di fine anno si terrà il 16 giugno 2006 al teatro Metropolitan di Palermo con inizio alle ore 21.00.

Il saggio si dividerà in due parti:

  1. nella prima parte si metteranno in scena le coreografie preparate dai diversi corsi della scuola (tra cui anche quellodi danza delventre di Jamila);
  2. nella seconda parte verrà rappresentato un lavoro su Frida Kahlo.

Ricordo a tutti che le lezioni continueranno fino alla fine del mese.

Deborah

Stage di Nacchere

Nel weekend 20-22 gennaio 2005 ci sarà lo stage sulla tecnica e l’uso delle nacchere nel flamenco come strumento per accompagnare il ballo.
Le nacchere sono uno strumento musicale ritmico di origine araba, caratteristico della tradizione popolare arabo andalusa, vengono usate per cadenzare il canto e la danza e sono suonate solitamente dagli stessi ballerini.

Si prevede :

  1. studio della tecnica dello strumento con i relativi esercizi
  2. accompagnamento ritmico dei brani musicali, quindi lo studio dei compàs di flamenco utilizzati
  3. supporto ritmico di una breve coreografia.